Marca

Chiara Ferragni: il successo dell'imprenditrice digitale

Indipendente, forte, giovane e di successo. The Blonde Salad di Chiara Ferragni non è solo il nome di un blog di moda, ma un punto di riferimento nel settore fashion.

Logo Chiara Ferragni

Fonte: luxgallery.it

Quando leggiamo il nome di Chiara Ferragni non possiamo fare a meno di pensare a lunghi capelli biondi, una personalità forte e milioni di follower. Ma da dove arriva il successo dell'influencer italiana? Scopriamo i suoi assi nella manica.

Una su un milione

In tanti si chiedono come abbia fatto Chiara a diventare ciò che è oggi. Ma soprattutto si chiedono cosa fare per avere il suo successo. Insomma, che strada intraprendere, cosa cercare, con chi parlare. Ma la verità è che la sua storia è una su un milione.

Il suo colpo di fortuna? L'intuizione e il momento giusto.

Tutto inizia nel 2009 quando l'attuale influencer, con l'aiuto e il supporto del fidanzato di allora, decide di aprire un blog di moda - The Blonde Salad. Con un investimento minimo, Chiara ha aperto un canale nel mondo digitale che le permette di comunicare con i suoi seguaci.

Chiara Ferragni in completo rosa - Packhelp

Fonte: manifestblog.it

Arrivata da Cremona, la Ferragni si presenta ai lettori in tutta la sua spontaneità: consigli su cosa indossare, che colore di smalto scegliere, abbinamenti, e chi più ne ha più ne metta.

Racconta della sua vita a cavallo tra Milano e la città natale, delle lezioni all'università, e nel frattempo aggiunge sempre più contenuti. Le foto dei suoi outfit, di una qualità in costante miglioramento, iniziano ad essere sponsorizzate.

L'arrivo del successo

Dal 2010 in poi, Chiara colleziona un successo dopo l'altro.

Tra l'incredulità di vedere i suoi sogni realizzati e la voglia di lanciarsi in avventure ed esperienze sempre nuove, nel 2013 lancia il suo marchio personale, Chiara Ferragni Collection.

La vera svolta arriva nel 2015, anno che portata definitivamente il nome dell'influencer nel paradiso delle celebrità: la Harvard Business School dedica un intero caso di studio alla sua carriera, analizzato nuovamente anche nel 2017.

Caso di studio chiara ferragni ad harvard

Fonte: fashionmarcomcase.com

Successivamente, Forbes la nomina tra i 30 giovani under 30 più influenti nei settori di comunicazione e moda.

Presenze alle Fashion Week, premiere, festival. Da un aereo all'altro tra Milano, Parigi, New York: Chiara non si ferma mai.

Solo tre anni dopo Forbes la nomina come influencer più potente al mondo. Milioni di like le fanno guadagnare l'annuncio della piattaforma social Instagram, che ha rivela il suo profilo Instagram essere al secondo posto - nella categoria fashion - per coinvolgimento dell'audience.

Chiara Ferragni premiere di Unposted con vestito nero

Fonte: lagazzettadellospettacolo.it

In un attimo è subito il 2016, e la zucca si è trasformata in carrozza: TheBlondeSalad.com, il blog che raccontava della sua vita personale, si è ora trasformato e ospita un editoriale e una piattaforma e-commerce.

Ma non finisce qui: quello stesso anno, The Blonde Salad acquisisce talenti e personalità a lei vicine come Valentina Ferragni, Francesca Ferragni, Marina Di Guardo e Manuele Mameli.

Poco tempo dopo, nell'ottobre 2017, Chiara è già diventata presidente e CEO della sua società - TBS Crew Srl, e l'anno successivo diventa presidente della Chiara Ferragni Collection.

A partire dal 2019, la Ferragni inizia una serie di collaborazioni e progetti che la vedono coinvolta in diversi settori.

Nei primi mesi del 2019 lancia la masterclass Beauty Bites in collaborazione con il suo make-up artist, Manuele Mameli. Questa prevede un'esperienza di trucco live per i 1400 fortunati che riescono ad accaparrarsi i biglietti per l'evento esclusivo, e riceve il Glamour Award più tardi lo stesso anno.

Beauty bites masterclass Chiara Ferragni x Manuele Mameli

Fonte: artwave.it

Seguono varie collaborazioni, come quella più discussa Chiara Ferragni x Evian, quella con Ladurée, con Lancome e la più recente, Chiara Ferragni x Oreo.

I valori promossi da Chiara, tra cui positività, passione, fiducia in sé stessi e amore sono la forza trainante dietro la riuscita dei suoi progetti. Ribadisce spesso che "se vogliamo e se ci crediamo possiamo fare tutto nella vita", ed incoraggia persone di tutte le età a inseguire i propri sogni.

Dalla moda al cinema

L'influencer ha così a cuore i propri fan - ma non solo, anche gli haters - che decide di raccontare a tutti i suoi successi e fallimenti. Lo fa perché chi la conosce possa lasciarsi ispirare da una storia a lieto fine, e perché chi non la sopporta possa capire la persona che si cela dietro un profilo social.

È così che a fine 2019 presenta il documentario sulla sua vita e carriera, guadagnando lo status di evento cinematografico più visto nella storia del cinema italiano: più di 160.000 persone si sono recate alle sale cinematografiche per vedere Unposted.

Con 10 anni di esperienza alle spalle e con un numero di follower che supera i 18 milioni, Chiara è oggi un punto di riferimento nel settore della moda, ma anche della comunicazione, che le ha fatto guadagnare il titolo di imprenditrice digitale.

Comunicazione attraverso il packaging

Ti è familiare? Per Chiara Ferragni il packaging gioca un ruolo fondamentale nella comunicazione.

Packaging cover chiara ferragni

Fonte: instagram.com

Non solo su ogni capo o accessorio della sua collezione, ma anche sulle confezioni dei prodotti, il logo dell'imprenditrice digitale è inconfondibile. Un grande occhio azzurro, proprio come i suoi, contornato da lunghe ciglia e un sopracciglio scuro e definito. Non lascia dubbi.

Quando si tratta di packaging Chiara ha un'idea precisa di ciò che cerca: un design minimalista per lasciare una firma indimenticabile.

Un azzurro pastello e un logo che crea contrasto sullo sfondo chiaro fanno sì che il primo contatto con ogni cliente comunichi chiaramente da dove arriva quel prodotto e cosa vuole lasciare.

L'esperienza di unboxing è data non solo dalla cura del dettaglio di ogni forma e dimensione delle confezioni, ma anche dalla carta velina personalizzata che i prodotti di Chiara Ferragni Collection hanno all'interno delle loro scatole.

Packaging scatola chiara ferragni

Fonte: frmoda.com

Il successo di Chiara Ferragni Collection

Ad oggi, quello di Chiara rimane un caso di successo incredibile ed ammirabile. Iniziando da un piccolo blog ha costruito un impero digitale in grado di dettare tendenze all'interno del settore della moda.

La strategia della Ferragni è un grande esempio di un brand di lusso che parla della sua storia e del suo universo per continuare a costruire e a garantire al cliente lo standard che questo si aspetta.

Scarpe e packaging Chiara Ferragni

Ti senti ispirato? Packhelp può aiutarti a costruire l'immagine del tuo brand. Forse non possiamo garantirti una collezione Evian personalizzata, ma possiamo fare molto per il tuo packaging.

Chiara Ferragni non è nostra cliente, però siamo in grado di realizzare le scatole personalizzate dei tuoi sogni in base alle tue necessità - forma, colori, dimensioni.

Inizia ora!

 

Prossimo design
Ottimo!
Adesso sei iscritto!
Non perdere le cose interessanti

Unisciti alla nostra lista e lasciati ispirare da design freschi. Iscriviti per ricevere la nostra newsletter bimestrale.


Il tuo indirizzo e-mail sembra scorretto.